CHI SIAMO

Ciao! Mi chiamo Eleonora e amo gli animali da sempre. Sono infatti cresciuta circondata da tanti animali diversi. Pur amandoli tutti, ho sempre avuto un feeling particolare con i gatti. Nel 2004, è arrivata Dorje Ling Indra - Arii, una meravigliosa gatta sacro di birmania. Con lei mi sono avvicinata al mondo dei gatti di razza.
Io e mia mamma abbiamo iniziato a partecipare alle esposizioni feline e a fare qualche cucciolata, seguite da Marilena, l'allevatrice della nostra birmana.allevamento british longhair

Col passare degli anni, cresceva in me la passione per l'allevamento al punto che nel 2010 ho deciso di richiedere l'affisso. È nato così l'allevamento KIN-NARAH. 

I sacri di birmania sono il mio primo amore, ma col passare degli anni cresceva sempre di più il desiderio di allevare anche una seconda razza: il BRITISH LONGHAIR. Sono sempre stata frenata dal fatto che la FIFE (l'associazione felina di cui faccio parte) non riconoscesse la variante a pelo lungo del british. Nel 2018 però le cose sono cambiate: il BRITISH LONGHAIR è stato finalmente riconosciuto anche in FIFE e il mio sogno di allevare questa bellissima razza si è potuto concretizzare.

I british longhair possono essere di tutti i colori, ma la mia variante preferita è il GOLDEN.
Mi sono messa quindi a cercare la mia prima femmina,allevamento british longhair ed è arrivata dalla Polonia KOTY THOMASA LUNGO, una bellissima british longhair chocolate golden shaded. I chocolate golden sono colori piuttosto rari in europa e mi piaceva l'idea di inizare ad allevare una variante rara e ricercata.
Per continuare la selezione del gene chocolate, abbiamo tenuto KIN-NARAH EDWINA, una chocolate silver blotched nata dalla prima cucciolata di Lungo, e prima british longhair nata da noi. 

Ad ottobre 2019 inoltre è arrivato il nostro primo maschio: URWIS MIZAR LAND, un blue golden ticked dagli occhi verde smeraldo. 

È iniziata così la nostra avventura nella selezione dei BRITISH LONGHAIR GOLDEN

LA NOSTRA FILOSOFIA DI ALLEVAMENTO

Il nostro è un allevamento amatoriale di british longhair Questo significa che il nostro allevamento è per passione, e non è il nostro lavoro. Alleviamo senza l'utilizzo di gabbie, ed i nostri gatti vivono con noi come membri effettivi della famiglia. Hanno libero accesso ad ogni spazio della casa, letti inclusi. Inoltre tutti i nostri british sono abituati anche a convivere il nostro bulldog inglese Molly e con le due coniglie. 

Lo scopo del nostro allevamento è quello di avere british longhair che si avvicinano il più possibile allo standard di razza, ma anche, e soprattutto, di avere cuccioli sani con un carattere unico.

Per avere cuccioli sani e forti evitiamo il più possibile l'imbreeding, cioè evitiamo di accoppiare british troppo parenti fra di loro.allevamento british longhair Prestiamo quindi particolare attenzione allo studio dei pedigree e cerchiamo di avere gatti con genealogie differenti. Nei pedigree dei nostri british longhair ci sono importanti linee di sangue europee e russe, per garantire bellezza e salute, unite ad un vario pool genetico.

Quando una delle nostre femmine è in dolce attesa, ci prendiamo cura di lei, dandole la massima attenzione. Dopo 21-25 giorni dall'accoppiamento facciamo un'ecografia per confermare la gravidanza. L'ecografia inoltre viene ripetuta pochi giorni prima del parto, per controllare lo stato di salute dei cuccioli. Le gatte partoriscono i loro cuccioli nella nostra camera da letto, così abbiamo la possibilità di controllarli anche durante la notte.

Siamo inoltre convinti che una giusta socializzazione sia indispensabile e le prime settimane di vita di un cucciolo sono fondamentali per la formazione del carattere. In quel periodo infatti hanno la finestra cognitiva aperta:allevamento british longhair tutto quello che imparano nelle prime settimane diventa parte della loro conoscenza. È importante quindi abituarli fin da subiti ai rumori, al contatto con animali e persone, e ad essere manipolati. Un cucciolo correttamente socializzato è un cucciolo sereno. Si vede subito la differenza fra un british longhair allevato con amore ed un cucciolo di british poco seguito. Quest'ultimo sarà timoroso, diffidente, se non addirittura aggressivo.

Per tutelare la salute dei nostri cuccioli di british longhair, li facciamo vedere solo dopo che hanno effettuato il primo vaccino a 2 mesi di età. Nonostante abbiano preso gli anticorpi della mamma tramite il latte, preferiamo non correre rischi.allevamento british longhair

Ci teniamo sempre in contatto costante con le veterinarie che seguono il nostro allevamento, leggiamo libri, ci informiamo su internet e partecipiamo a diversi corsi e seminari veterinari, per prenderci cura al meglio dei nostri gatti british ed essere sempre più competenti, per poter seguire al meglio le famiglie che prendono i nostri cuccioli.
 
Prima di cedere uno dei nostri cuccioli, vogliamo conoscere personalmente i futuri proprietari.
Continuiamo a prenderci cura dei nostri british longhair anche dopo la cessione. Tutti i nostri cuccioli sono importanti per noi, e anche se andranno a far parte di un'altra famiglia, seguiamo sempre i loro sviluppi e vogliamo essere tenuti informati su tutto. Chi acquista un british longhair da esposizione, verrà seguito anche nella preparazione per l'expo e durante lo svolgimento della mostra.

CORSI DI FORMAZIONE E ATTESTATI

Per essere sempre più competenti, riteniamo che sia fondamentale partecipare a corsi e seminari, per imparare sempre cose nuove. Negli anni abbiamo partecipato a tantissimi corsi, e in futuro ne faremo altri.

allevamento sacro di birmaniaA gennaio 2020 ho completato con il massimo dei voti il corso in ''COMPORTAMENTO E PSICOLOGIA FELINA" presso l'importante centro ''Centre of Excellence'' di Manchester. Questo percorso formativo mi è servito a comprendere meglio i miei gatti, e avere così un allevamento felice. 

Ho completato inoltre il corso G1 di PawPeds, un  corso online, frequentato da molti allevatori, e non solo, in tutto il mondo.
Il G1 è il primo step, e gli argomenti trattati forniscono le basi che servono per essere un buon allevatore. allevamento sacro di birmaniaErano tutte nozioni a noi già note, ma è sempre utile fare un ripasso. Durante le lezioni abbiamo approfondito l'anatomia ed i comportamenti dei gatti, come rendere una casa sicura a prova di felino e la loro alimentazione. Particolarmente interessanti sono state le lezioni sulle malattie ed i sistemi sanitari. Adesso ci siamo segnati nella lista d'attesa del corso G2 che approfondirà in maniera ancora più dettagliata gli argomenti, specialmente quelli di genetica. Speriamo di riuscire a farlo al più preso.

La maggior parte dei convegni invece sono stati organizzati dall'ANFI, e riguardavano problematiche di salute o nozioni utili alla gestione dell'allevamento. Le foto qui sotto rappresentano solo alcuni degli attestati. 

CONTATTI

3209034795
Eleonora
3477061207
Monica  

kin-narah@hotmail.it

INDIRIZZO

Via del Burlamacco 470/d 
55100 - LUcca (LU)
Toscana

VISITE SOLO SU APPUNTAMENTO

AI Website Generator